Edizioni Condaghes
Edizioni Condaghes

condaghes.com

Titoli
Titoli
Autori
Notizie
Documenti

CATALOGO

Chi era Cristoforo Colombo?

Argomentazioni sullŽidentità sardo-genovese dello scopritore del Nuovo Mondo

Autore/i Marisa Azuara
A cura di Igino Sanna
Anno di edizione 2018
ISBN 978-88-7356-944-2
Collana Pósidos
Pagine - (illustrato)
Supporto e-book
Prezzo € 3,99
Novità
Chi era Cristoforo Colombo?

Numerose ipotesi contrastanti sono state formulate dalla ricerca internazionale riguardo allŽidentità di Cristoforo Colombo, nel tentativo di ricollegare le origini dello scopritore del Nuovo Mondo a luoghi estremamente differenti tra loro: dalla città di Genova, alla Catalogna, al Portogallo, alla Polonia.
AllŽinterno di questo articolato panorama, una nuova prospettiva è offerta dalla ricercatrice Marisa Azuara, la cui indagine rivoluziona la direzione degli studi condotti sullŽargomento. Mentre i più quotati pretendenti, ovvero i Genovesi e i Catalani, continuano a scontrarsi per appropriarsi della figura di Cristoforo Colombo, lŽAzuara prende in considerazione lŽunico territorio che era stato loro comune: la Sardegna.
Per mezzo di una capillare analisi delle fonti storiche, tanto documentarie quanto iconografiche, eterogenei percorsi dŽindagine - di tipo genealogico, araldico, cartografico, paleografico, etc. -, un brillante metodo deduttivo e una prosa scorrevole, la studiosa spagnola riconduce le dibattute origini allŽisola.
Un viaggio appassionante, attraverso le innumerevoli sfumature di unŽepoca complessa e sfaccettata, il cui brillante approdo finale è destinato a modificare in modo irreversibile il nostro modo di leggere il personaggio che ha cambiato le sorti della Storia mondiale.

La lettura storica maggiormente diffusa - e passivamente accettata dallŽimmaginario comune - offre una rappresentazione di Cristoforo Colombo come marinaio della città di Genova, figlio di Domenico Colombo, un umile tessitore, e di Susanna Fontanarosa.
Tuttavia, sono sufficienti pochi, immediati quesiti per minare irrimediabilmente le basi incerte e incongruenti di questa teoria. Come avrebbe potuto un modesto uomo di mare diventare Ammiraglio di una delle grandi potenze navali dellŽepoca, addentrarsi nelle più importanti corti europee, ricevere lŽappoggio della Chiesa e trattare in maniera diretta con la nobiltà dellŽepoca? Come sarebbe stato possibile per lui, in una società gerarchicamente tanto complessa, entrare in contatto con le personalità più potenti e influenti, ottenendo smisurate risorse e preziose concessioni, e condurre una vita così agiata?
Il percorso offerto da Marisa Azuara, partendo da questi stringenti quesiti e scontrandosi passo dopo passo con le più radicate convenzioni, giunge a delineare una risposta nuova, coerente e sorprendente.